lunedì 13 ottobre 2008

Salviii!!!!

Hey buona salvezza a tutti!!! Eh si oggi il caro vecchio prof ci ha graziati e ha ritardato il gg del nostro 1^ compito di matematica, che dire una cosa assolutamente inaspettata! Nn sò se esultare xò xchè mi sentivo preparato e pronto a qualsiasi risultato, invece abbiamo fatto nuovi teoremi e nuove applicazioni di derivate e entro la settiamana prox avremo fatto altre cose ancora... Gia tremo al solo pensioro. Per domani nn ho nulla da fare quindi oggi è relax assoluto, unico neo della giornate è che mio nonno sta male ed è in ospedale quindi lo sono andato a trovare, stare in ospedale mi mette ansia e stress e anche se mi dispiace tanto per mio nonno nn vedo l'ora di scappare via da quel luogo in cui mio malgrado nell'arco della mia vita ho passato svariate settimane. Questa settimana nonostante abbiamo ripreso il regime dei compiti in classe mi sembra molto riposante xchè abbiamo assemblea giovedì e i compiti sono relativamente "facili", scusate per l'affermazione ma inglese personalmente nn mi tocca affatto ormai la mia unica preoccupazione sono matematica e latino per il resto dormo sonni tranquilli e mi gratto i testicoli xchè mi sono detto che nn mi è di nessun giovamento prendere un voto "alto" alla maturità (con alto si intende 75 in su). L'unico giovamento che ne posso trarre è un vago senso di soddisfazione personale che però nn mi attrae al punto di perdere il mio tempo a studiare materie unmanistiche (vedi storia, filosofia, italiano, latino etc.) ho deciso di dedicare il tempo strettamente necessario a garantirmi un 6 a fine anno a queste materie e concentrarmi invece sui miei interessi come la fisica la matematica e geografia astronomica per portarmi al un livello tale da poter intraprendere l'università con la serenità necessaria (N.B. voglio fare ingegneria areonautica all'accademia militare e per chi stesse per dire che servono voti alti per entrare rispondo che sono cazzate e che si deve essere raccomandati e io sono fiero di esserlo.). Beh direi che per oggi ho chiuso con il post. Saluti a tutti!!!!

7 commenti:

Patoz ha detto...

Raccomandato e pure sgrammaticato! Manco ci perdo tempo... Sei riuscito a fare più errori tu di un analfabeta che scrive uno scioglilingua pieno di dittonghi. O_O
Ah, ma pensa, guarda un po' che strana cosa: wikipedia sostiene che aerei come l'"Ansaldo S.V.A." e l'"Airco DH.5" (solo per citartene 2) erano dei cacciabombardieri che sono stati impiegati nella prima guerra mondiale!
Ma per fortuna che ci sei tu a salvarci tutti con la tua sapienza che ci dice che non venivano usati aerei cacciabombardieri nella prima guerra mondiale!

Black ha detto...

ma come non venivano usati cacciabombardieri nella prima guerra mondiale!!!
il bombardamento de sarajevo era fatto con degli aerei che trasportavano bombe e avevano 2 mitraglieri, come i famosissimi GOTHA tedeschi
anxi federì sei annato a pescà dù aerei che manco chi li guidava sapevano come se chiamavano!!...BUUUU PER CHI NON SA LA STORIA!!

ER GRECO ha detto...

Ammetto di aver sbagliato, solo in parte xò xchè gli aerei nn sono stati mai importanti durante la 1^ guerra e sono stati utillizzati inizialmente solo per ricognizione poi hanno montato delle mitragliatrici e infine verso la fine della guerra c'è stato il grande e famosissimo bombardamento di cui parla ludovico, nel 1917 con ben 40 morti e 400 feriti cifre da capogiro considerando i milioni di morti causati dalla guerra. I primi aerei muniti di bombe sono entrati in funzione solo verso la fine del 1916 quindi comunque per il periodo di cui si parla nel film nn c'erano aerei a bombardare (ambientato nel 1914).

Patoz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Patoz ha detto...

Il Farman MF 11 "Shorthorn" (talvolta indicato come Maurice Farman MF 11 "Shorthorn") era un biplano biposto da ricognizione e bombardamento di produzione francese. Venne impiegato nelle prime fasi della Prima guerra mondiale dalle aeronautiche francesi, britanniche e italiane.
Su un MF 11 del Royal Naval Air Service venne compiuta la prima azione di bombardamento notturno, il 21 dicembre 1914, contro una postazione di artiglieria tedesca presso Ostenda.

Descrizione:

Ruolo: Ricognitore/bombardiere leggero
Equipaggio: 2
Costruttore: Farman
Dimensioni:
Lunghezza 9,50 m
Apertura alare16,15 m
Altezza 3,90 m
Superficie alare 57,0 m²
Peso A vuoto 550 kg
Peso Massimo al decollo 840 kg
Propulsione:
Motore Renault a V 8 cilindri
Potenza 70 / 100 CV
Prestazioni:
Velocità massima 100 km/h
Autonomia 3 H 45 min
Tangenza 3.800 m
Armamento:
Mitragliatrici: 1 per l'osservatore
Bombe fino a 130 kg in attacchi subalari

Ti piace abbozzare, eh? Tiè. E vedi di riformulare la tua ammissione di "aver sbagliato solo in parte" con "ho detto una cazzata colossale, chiedo umilmente perdono, o supremo storico Patoz".

Stessa cosa vale per il caro Caio Mario che sostiene che avevano difficoltà a mettere le radio perchè pesavano 35kg: eheh, ci credo, con altri 130 kg di bombe, le radio non entravano!! Era questo che volevi dire?? XD

Mario ha detto...

L'ignoranza di persone che non conoscono l'importanza delle forze militari durante la prima guerra mondiale mi spaventa. E' come dire che la missilistica fu fondamentale nella seconda guerra mondiale quando i missili v2 furono lanciati quando ormai la guerra era finita. A livello di attacco a terra furono sempre poco utili. La Blitzkrieg dottrina degli attacchi al suolo per supporto alle forze di terra fu sviluppata in germania solo negli anni venti.
Questi bombardamenti non avevano scopo di fare gravi danni servivano a far notare che nonostante il fronte stesse lontano i morti non erano solo al fronte, erano così efficaci che gli aerei invece di sganciare i grossi quantitativi di bombe (130 kg mica madonna) fecero volantinaggio( come a Trieste), lo stesso principio vale per la costruzione di cannoni come il cannone di Parigi, dato che per la guerra di trincea servivano pezzi di artiglieria a traiettoria più curva come obice e mortaio. In più volevo dire che se te l'attacchi sotto l'ala te la sbatti al cazzo la radio. Ora possiamo anche accettare quello che dice federico, ma il film che abbiamo visto è ambientato nel 1914 allora gli aerei facevano alquanto ridere.

fast ha detto...

C'ha ragione Mario,gli aerei c'erano ma erano davvero ininfluenti almeno per scopi bellici importanti...
E il paragone con le V2 è calzante direi